− four = 4

Mattia Trani è pronto a raccontarsi in un nuovo album intitolato “Scenery” in uscita su Pushmaster Discs!

Sono passati esattamente quattro anni dalla pubblicazione di “The Hi-Tech Mission” primo album di Mattia Trani e di cose ne sono cambiate parecchie.

In questo arco di tempo il giovane produttore italiano ha dimostrato un’incredibile tenacia nel perseguire i suoi obiettivi e soprattutto ha dimostrato di avere le giuste capacità per spingersi verso i confini più remoti della musica elettronica.

Che la passione viscerale per la musica, sia un elemento racchiuso nel DNA del giovane Trani, non è certo un segreto. Tuttavia, con l’uscita del suo prossimo album, intitolato “Scenery”, siamo riusciti a percepire un’irrefrenabile voglia di comunicare al mondo qualcosa del tipo: questo sono io! Che vi piaccia o meno è così che stanno le cose.

“Scenery” è un lavoro discografico composto nel totale da 15 tracce che si discostano nettamente dallo stile Detroit che aveva invece caratterizzato “The Hi-Tech Mission”.

In questa occasione riscontriamo un Mattia Trani diverso, più incisivo e determinato nell’intraprendere un viaggio attraverso quelle ritmiche tipiche della della musica britannica degli anni 90.

Difatti, per la realizzazione di “Scenery”, Mattia si è concentrato su generi come breakbeat e drum’n’bass. Linee artistiche che come ben sappiamo hanno fortemente inciso sul patrimonio musicale dei mitici anni 90. Epoca che nell’ultimo periodo, in molti artisti cercano di riportare alla luce, ma che in pochi ci riescono. Mattia è proprio uno di loro.

Tracklist

A1 / 01. DARK MINDS (INTRO)
A2 / 02. ENDLESS OPTIMISM
A3 / 03. JUNGLE BUSINESS SHIT
B1 / 04. SCENERY
B2 / 05. STRETCH TOYS
C1 / 06. SENSO CRITICO (FEAT. AADJA)
C2 / 07. ONE MORE STEP
D1 / 08. NO FUTURE
D2 / 09. SIMBIOSI
D3 / 10. STRENGTHS AND WEAKNESSES
E1 / 11. THE NEW HARDGROOVE ERA
E2 / 12. INNER HARDSHIPS (FEAT. 051 DESTROYER)
F1 / 13. BIOLOGIC HOROR
F2 / 14. VIDEOGAME (FEAT. THEO NASA & LIZARD)
F3 / 15. END OF DAYS? (OUTRO)

Con l’uscita di questo nuovo lavoro discografico Trani dimostra di saper accendere una macchina del tempo e di rielaborare in chiave totalmente attuale qualcosa che credevamo fosse andato perso. Naturalmente facciamo riferimento a cose e paesaggi che una generazione pigra e sognatrice come quella attuale, può solo credere di aver vissuto.

Parliamo dell’epoca in cui la musica techno era davvero un affare per pochi. Inoltre, quei pochi si rinchiudevano nei magazzini abbandonati e nei paesaggi più desolati per condividere una stessa e unica passione. Sono proprio queste le sensazioni che rievoca “Scenery”. Album che già dal primo ascolto, siamo sicuri conquisterà gli apprezzamenti della scena elettronica internazionale.

È vero che questo album rappresenta un po’ l’autoritratto del giovane Mattia. Ma è anche vero che in copertina risaltano le voci di artisti molto interessanti, che hanno collaborato all’uscita di alcuni brani. Come per esempio la produttrice AADJA, oppure THEO NASA, Lizard etc…

Non inosservato passa anche 051 Destroyer, alias del giovane Trani che abbiamo visto quasi “nascere”, in occasione dell’intervista e video podcast, che abbiamo avuto il piacere di vivere qualche tempo fa e che potrete rivedere proprio seguendo questo link.

“Scenery” è in uscita il prossimo 28 maggio su Pushmaster Discs e intanto vi lasciamo all’ascolto in anteprima assoluta di “The new hardgroove era”.