ninety five − eighty nine =

Rapid Eye Movement arriva alla sua ultima uscita. La label ha concluso il suo percorso con un EP intitolato “Every End Is A New Beginning”.

A distanza di due anni dalla prima uscita, Rapid Eye Movement conclude la sua avventura tra le realtà discografiche europee pubblicando un nuovo EP a cura di VII Circle, artista italiano fondatore della label, sul quale avevamo puntato attenzione già qualche tempo fa.

L’etichetta, durante il suo percorso, ha lanciato dischi dallo stile sempre unico e ricercato, promuovendo musica di altissima qualità e un genere particolarmente all’avanguardia.

Il notevole successo dell’etichetta è stato frutto anche del bagaglio artistico e di esperienza associato a VII Circle, produttore che è riuscito ad affacciarsi in maniera audace e raffinata al panorama techno europeo.

Every End Is A New Beginning: un viaggio di sola andata nella techno più oscura 

“Every End Is A New Beginning” è un EP che racchiude 5 tracce, ovvero 5 original mix prodotti dallo stesso VII Circle.

Tracklist:

1. VII Circle – Hope & Fear
2. VII Circle – Why You Should Want To Find The Light?
3. VII Circle – To The Core
4. VII Circle – Breath Fire
5. VII Circle – Lost

Rapid Eye Movement

L’ultimo capitolo, firmato Rapid Eye Movement, promuove cinque tracce che riusciranno a regalare un’esperienza di ascolto davvero singolare. Ogni brano rispecchia la passione, la costanza e il tentativo perfettamente riuscito di regalare agli ascoltatori un viaggio attraverso le sfumature più cupe e oscure del genere techno.

“Hope & Fear” è il titolo della prima traccia dell’EP. Una sequenza di pad sottili e pixelati capaci di creare un’atmosfera intensa, che potremmo descrivere quasi apocalittica.

La seconda traccia è intitolata “Why Should You Want to Find The Light” e acquista un ritmo molto più audace fin dal primo secondo di ascolto. Un ritmo travolgente che siamo sicuri riuscirà a scaldare qualsiasi tipo di dancefloor. Sì, anche quelle gremite da un pubblico più esigente.

Solo per i nostri lettori è disponibile in anteprima attraverso il nostro canale SoundCloud.

“To The Core” è invece il terzo brano che da subito arriva dritto al punto. Questo grazie a un sound turgido, martellante che genera un mood instancabile., rappresentando quasi una marcetta destinata a un esercito di gabber.

Ma il viaggio attraverso le sensazioni e le impressioni legate a questo disco non finisce qui. “Breath Fire” è la quarta traccia dell’EP che porta all’attenzione degli ascoltatori la techno pura predominata da synth graffianti e paranoici.

L’ultimo brano intitolato “Lost” continua a celebrare il lato oscuro e spesso incompreso della musica techno. Cassa dritta e sintetizzatori tipici del genere industriale. Sono questi i punti cardine attorno al quale verte la vera essenza di questo lavoro discografico.

“Every End Is A New Beginning” è infatti un EP che invita a riflettere sulla parte più introversa della musica techno, trasmettendo anche sensazioni ed emozioni che non sempre vengono viste come positive.

Come per esempio ansia, paura, rabbia e paranoia. Sentimenti che spesso cerchiamo di scacciare ma senza i quali nessuno al mondo riuscirebbe a vivere un’esistenza serena.

VII Circle ha cercato a nostro avviso di fare proprio questo. Ha cercato di portare alla luce del sole le sonorità più incomprese della musica elettronica, riuscendo a produrre così un disco incredibile, che non mancherà nella vostra collezione e sicuramente nemmeno in quella dei migliori artisti della scena.

Rapid Eye Movie lancerà “Every End Is A New Beginning” il prossimo 15 novembre attraverso i canali ufficiali di comunicazione.