+ thirty four = thirty eight

Rinse FM, storica stazione radio londinese divenuta negli anni comunità di fondamentale importanza per il clubbin’ inglese, ha annunciato la serie “I Love”.

Rinse FM è senz’altro un’istituzione intoccabile per gli amanti del clubbin’ londinese, O ancor meglio in tutta la Gran Bretagna. La stazione radio pirata, fondata nel lontano 1994 da Dj  Geeneus e Slimzee, si è evoluta nel corso degli anni. Attirando intorno a se una vera e propria comunità di appassionati ed esperti del settore.

Numerose serie hanno contribuito negli anni ad affermare e consacrare alcuni nomi della scena britannica. Basti pensare a nomi come Uncle Dugs o Hyperdub, che nella sua serie ha avuto tra gli altri ospiti, nomi del calibro di Flying Lotus.

Anche collettivi come Fuse London, che ai suoi albori non aveva certo l’attenzione del pubblico mainstream,  ha trovato sin dal 2008 spazio su Rinse FM. Dimostrando quanto la comunità londinese abbia avuto sempre come focus la valorizzazione di musica fresca e di volti nuovi.

Oggi dopo vent’anni, Dj Geeneus&Co vogliono inaugurare un nuovo capitolo, che riassuma e racconti questi oltre vent’anni di interesse e partecipazione attiva nel mondo della scena underground musicale londinese. La serie “I Love” ospiterà una serie di eventi, documentari e compilation per celebrare Rinse FM.

Iniziando proprio dall’evento che si terrà sabato 9 ottobre in un club simbolo per Londra come il Ministry of Sound. Il club ospiterà il primo evento “I Love: Funky” che vedrà le quattro sale del locale ripercorrere la storia di questo genere musicale interpretate da diversi esponenti.

La line up è particolarmente ricca. Da Geeneus a Katy B, da Apple a DJ Naughty, da G Culture a Phountzi passando per Cengiz. Qui sotto nella locandina potete trovare la line up al completo.

Ma l’evento non sarà l’unico modo per celebrare la musica. Verrà infatti realizzata successivamente una compilation contenente tutte le tracce più significative intitolata “I LOVE: FUNKY Classics” ed un documentario completo sulla storia di questo genere musicale.

La ripresa degli eventi in Inghilterra, dopo lo stop della pandemia, è diventata linfa vitale per una riflessione ed un racconto completo di un operato che tutt’oggi, dopo oltre vent’anni di attività, continua ad essere motore essenziale per la club culture undergorund londinese.