eleven − one =

A distanza di 3 anni Sigma5 è pronta a lanciare il suo primo various artist in vinile. Tra i protagonisti in copertina anche Sleeparchive.

A distanza di 3 anni dalla prima uscita in digitale, Sigma5 è pronta ad offrire al proprio pubblico la prima release stampata in vinile. Per l’occasione la label slovena, nata nel 2017, ha chiamato all’appello alcuni dei nomi più interessanti e promettenti della scena europea.

In copertina vediamo alcune vecchie conoscenze come Simone Scardino, che debutta su Sigma5 con lo pseudonimo di Beat Movement. Ma anche volti nuovi come Sandi Galic, in arte Mind Machines Alojz Gostenčnik, meglio conosciuto come Omnia Vox.

A completare la release un nome che da decenni riecheggia nel panorama techno mondiale: Sleeparchive. Artista crudo, enigmatico e a tratti incompreso. Un artista che continua a rappresentare un modello da seguire grazie alla sua tecnica impeccabile e al suo stile oscuro e conturbante.

Tracklist
  • Sleeparchive – Stuffed Birds
  • Omia Vox – Derivt777
  • Beat Movement – Mala Sombra
  • Mind Machines – Vertigo

Sigma5 V.A.

Quattro tracce che nel complesso riassumono tre anni di duro impegno e tutta la mentalità di Sigma5. La label, arrivata alla sua 15esima release, ha deciso di fare il grande passo offrendo ai propri sostenitori un lavoro discografico maturo e di ottima qualità.

Una maturità discografica raggiunta con umiltà e dedizione. Ma i due produttori fondatori della label dimostrano essere due artisti particolarmente eclettici in quanto non dedicano il proprio tempo solo alla musica.

I due coltivano infatti altri interessi come il design o la fotografia, che vanno perfettamente ad abbracciare la passione sfrenata per la musica techno e la manipolazione del suono in generale. Formando così Sigma5, un progetto che dalla Slovenia è pronto a conquistare tutto il continente.

L’uscita della compilation è prevista per il 10 settembre attraverso la pagina bandcamp della label e tutti gli altri canali di comunicazione.

In attesa invitiamo tutti i nostri lettori ad ascoltare in anteprima “Stuffed birds” di Sleeparchive, direttamente sul nostro canale soundcloud.