one + 5 =

Alva Noto e Ryuichi Sakamoto hanno annunciato una nuova versione del loro celebre album Summvs in uscita il 28 ottobre per Noton Records

Summvs non è solo un album, è la fine di un percorso che ha visto coinvolti due degli artisti più interessanti del panorama musicale internazionale.

Da una parte troviamo Alva Noto, nome d’arte di Carsten Nicolai, artista tedesco famoso per le sue installazioni audio-video in cui il suono si mostra seguendo i dettami della cimatica. E dall’altra Ryuichi Sakamoto, compositore nipponico, conosciuto per essere stato uno dei primi artisti a unire alla musica della tradizione giapponese, le sonorità elettroniche d’oltre oceano.

La loro unione comincia nei primi anni del secolo nuovo con il progetto V.I.R.U.S concluso nel 2011 con, appunto, Summvs. Il titolo dell’album conclusivo della serie deriva dalle parole latine “summa” e “versus”. La scelta di questo termine serve da metafora per definire la nascita di un progetto tramite un percorso di collaborazione che punta verso un obiettivo comune.

Dopo piu di 10 anni dall’uscita di Summvs, i due artisti hanno annunciato la sua versione rimasterizzata prevista per il 28 ottobre via Noton Records.

Nelle dodici composizioni dell’album, i suggestivi arrangiamenti del pianoforte di Sakamoto si fondono con i ritmi digitali di Nicolai; creando un’aura musicale tanto magnetica quanto meditativa. Le registrazioni dell’album sono accompagnate da due nuove composizioni intitolate “Monomom” (pubblicato digitalmente nel dicembre 2021) e “Kizuna“. Come per “Monomom”, “Kizuna” è la versione in studio dell’omonima composizione registrata durante Il tour australiano dei due artisti; Incluso nell’album ‘TWO – Live at Sydney Opera House’ (2019, NOTON). La parola “Kizuna” significa “legame umano” e si riferisce al titolo di un cortometraggio di animazione dell’artista italiano contemporaneo Valerio Berruti rilasciato nel gennaio 2011.

Puoi ascoltare il nuovo singolo “Kizuna” QUI

Summvs uscirà in doppio vinile e versione digitale che puoi pre-ordinare sul sito ufficiale di Noton Records