− five = three

I dati rilevati sulle vendite su Beatport non possono passare inosservati (nonostante la ‘crisi’ della piattaforma di distribuzione digitale) per poter capire come i gusti musicali degli utenti, e l’annesso mercato stiano evolvendo.

A rendere pubblici i numeri delle vendite del portale online è stato l’International Music Summit Ibiza, il quale in un report ha mostrato ufficialmente che per questi primi mesi del 2016, il genere Techno risulta essere in prima fila sulla tabella degli acquisti, sorpassando Tech House e Drum’N’Bass.

Proprio gli ultimi due sopra citati erano stati i generi che maggiormente avevano acquisito popolarità e guadagni, rispettivamente nel 2015 e 2014. La Techno pertanto, da quanto rivelano gli ultimi dati, sembra aver fatto passi da gigante tra i gusti musicali degli amanti della musica. In pochi anni questo genere ha scalato più di sei posizioni, sopra alla “Progressive House” e “Trance”.

Ad oggi la musica elettronica vanta un valore pari a 7.1 miliardi di dollari, valore che in soli tre anni è aumentato più del 60%. Si tratta di una crescita più che lodevole e significativa per il genere, ma soprattutto per gli addetti e gli appassionati che dedicano la loro vita alla musica.

Quelli mostrati dall’IMS sono segnali importanti per un genere che sta prendendo campo su larga scala. L’International Music Summit Ibiza ha infatti inserito una quantità notevole di dati e di informazioni, tra i quali figura un aumento costante di festival ed eventi vari negli Stati Uniti, già da tempo promotori del genere. Un dato però che salta all’occhio è la forte crescita di interesse nei confronti della Techno, e dell’elettronica in generale, nei paesi asiatici.

Qui trovate per intero il report dell’IMS.

Leonardo David