La NTS radio darà voce alle performance d’avanguardia di Jeff Mills insieme ad altri artisti che ci proietteranno nello spazio/tempo, attraverso la loro interpretazione concettuale dell’astrofisica nel nuovo show: The Outer Limits.

Jeff Mills nel corso della sua intera vita discografica e non, è sempre stato affascinato dallo spazio e dai suoi misteri. “The Outer Limits”, scritto, prodotto e presentato direttamente da lui, vuole essere l’ennesima rappresentazione dell’Universo, in 6 episodi che fondono le arti più nobili alla scienza.

La NASA collaborerà al progetto: le immagini prese dai loro osservatori faranno da copertina capitolo dopo capitolo. Lo show durerà tutto l’anno con l’ultimo episodio previsto per il 28 novembre 2018.

Il primo capitolo è già uscito lo scorso 17 gennaio e ci ha dato un assaggio di ciò che sarà nel suo complesso. “The Wizard” ha invitato la pianista americana Kathleen Supovè, e il violinista inglese Thomas Gould, per un’esperienza che entra ed esce dai suoi canoni elettronici per poi virare all’esplorazione il più possibile fuori dai confini, mentre la voce fuori campo è stata del Dr. Jameson Graef Rollins del LIGO (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory).

L’argomento di questo primo appuntamento il “Buco Nero” suddiviso in 4 parti per la durata totale di un’ora.

Tutto questo, che si trova a metà tra un documentario scientifico, ed un mixtape techno, sarà trasmesso dall’emittente radiofonica NTS.

L’internet radio, trasmette da oltre 50 località diverse nel mondo, è specializzata nella musica underground e d’avanguardia.

Questa volta con “The Outer Limits” prende parte all’obbiettivo di educare gli ascoltatori alla scienza dello spazio attraverso performance assolutamente inedite. Spingendoci a pensare in nuovi modi riguardo l’attuale e futura esplorazione dell’universo.

Se vuoi ascoltare il primo episodio di “The Outer Limits” lo trovi QUI, altrimenti se vuoi ripercorrere la storia di Jeff Mills la trovi QUI. Infine QUI trovi l’ultima release di Jeff Mills.