ninety two − 85 =

Twitch ci presenta il nuovo strumento che permetterà agli artisti di esibirsi liberamente sulle piattaforme social senza incorrere in problemi di copyright.

Le dirette dei DJ, cantanti ed artisti in generale sono stati un momento caratterizzante le giornate del lockdown. Ricordiamo il progetto Homework qui su Parkett che ha visto esibirsi numerosi artisti da Marzo a Maggio di quest’anno.

Nel pieno dei mesi del lockdown questo nuovo format di live performance artistiche ha portato con sé diversi problemi dal punto di vista dei diritti d’autore: Facebook, infatti ha deciso dal 1 Ottobre 2020 di introdurre maggiori restrizioni per i live streaming dei DJ, con conseguenza ultima il ban alle pagine che violano queste nuove regole.

Adesso sembra che il problema sia stato superato da Twitch, la piattaforma di live streaming che fa capo al colosso Amazon, perlopiù conosciuta per gli eSports. Il nuovo strumento chiamato Soundtrack permetterà ai live performer di utilizzare musica autorizzata grazie all’accesso ad una libreria di tracce che si integra alla perfezione con i programmi adottati per i live streaming.

Inoltre, la musica riprodotta su Twitch viene eseguita su un canale audio separato: un escamotage per riprodurre la musica in streaming senza problemi e senza incorrere in problematiche di sorta. Le tracce, raccolte in librerie gestite dal team di sviluppo, fanno capo ad oltre trenta etichette e distributori indipendenti tra i quali vale la pena menzionare Future Classic, Soundcloud e United Masters.

La prima versione disponibile è compatibile con OBS su PC, è prevista una release successiva che sfrutterà la compatibilità di Twich Studio & Streamlabs. Trattandosi al momento di una versione di tipo Beta è possibile iscriversi ad una waitlist (dettagli QUI) grazie alla quale sarà notificata la possibilità di scaricare il tool sul proprio PC.

Sembra che grazie a Soundtrack si aprirà una nuova pagina per gli eventi online dei nostri artisti preferiti.