six + two =

Il duo milanese di nascita ma berlinese d’adozione Younger Than Me ha annunciato una nuove release: un EP collaborativo con due alfieri della rave music old school di matrice anni 90, Francesco Farfa e Timothy Clerkin.

Il nuovo lavoro degli Younger Than Me che uscirà nelle prossime settimane sarà composto da quattro tracce e rappresenta l’uscita numero quattro del catalogo della sotto etichetta 90’s Wax dopo i primi tre episodi pubblicati nel 2017, nel 2019 e da ultimo nel 2020 in collaborazione con il prolifico produttore norvegese Bård Aasen Lødemel in arte Skatebård.

L’attesa release firmata dalla coppia di produttori che si ispira al movimento old rave, da tempo residenti a Berlino, formata da Francesco Mingrino e Marcello Carozzi e con all’attivo produzioni per etichette di riferimento come le olandesi Bordello a Parigi e XXX oltre alla britannica Tusk Wax, li vede collaborare con il pioniere della progressive house italiana Francesco Farfa e il DJ e producer olandese Timothy Clerkin boss dell’etichetta Insult To Injury.

Younger Than Me

Da un punto di vista stilistico, il nuovo EP prodotto dal combo italiano celebre anche per le sue residenze al Tempio del Futuro Perduto di Milano si inserisce a pieno nella scia tracciata dal loro progetto che punta a far rivivere l’euforia della scena rave degli anni ’90 rendendola attuale con i ritmi e i suoni del presente; non è un caso, che gli Younger Than Me abbiano trovato una sponda capace di reagire ai loro stimoli musicali proprio nella scena olandese della quale sono estimatori oltre che riconosciuti protagonisti.

Il nuovo EP include due tracce, una con Francesco Farfa e l’altra con Thomas Clerkin dove ognuno dei due celebrati artisti che affiancano gli Younger Than Me condivide la propria passione per la dance progressive anni ’90 e i suoni della rave culture.