thirty nine − 37 =

I British Murder Boys hanno rilasciato una nuova traccia ed è una cover di Lou Reed tratta dall’album del 1978 ‘Street Hassle’.

Avevamo lasciato il due techno inglese British Murder Boys a ‘Fire In The Still Air‘, CD uscito nel 2019 tramite la storica label Downwards. Ultimamente, però, era stata annunciata la riedizione del primo omonimo album ‘British Murder Boys’, con una versione inedita di Death Before Surrender’ (ne abbiamo parlato QUI).

Adesso ritroviamo Anthony Surgeon Child e Karl Regis O’Connor ancora una volta insieme con la loro personale rielaborazione di ‘Real Good Time Togheter’, brano contenuto in ‘Street Hassle’, il più punk degli album del compianto genio creativo e artistico Lou Reed. Già all’epoca lo stesso pezzo era un ripescaggio dalle incisioni registrate con i suoi Velvet Underground.

D’altronde i British Murder Boys sono figli di quella scena inglese anni ’80 persino a partire dal nome, che ricorda molto quelle band punk-rock dell’epoca. Non fanno nient’altro che recuperare i loro ricordi musicali e metterli sotto forma di quello che sanno fare meglio, e cioè pura musica elettronica.

Questa realizzazione può essere considerata la prima uscita in studio dal 2012 con ‘Where Pail Limbs Lie‘. La traccia è disponibile su bandcamp.com con formula name-your-price e potete ascoltarla qui di seguito.

Il brano conserva tutto il suo potere straniante che aveva anche in forma originale, con suoni molto minimali. Acquista, però, precisione e struttura nella basa, nota distintiva del duo della scuola di Birmingham, creando un sottofondo lunare e pulizia nel vocal, mentre Reed la cantava con una voce acida.

Praticamente da quella compilation nel 2015 che doveva segnare la loro fine come duo, fortunatamente per i nostri timpani, al contrario sono stati molto attivi firmando anche una cassetta in edizione limitata chiamata ‘Receving The Low‘ l’anno scorso.

Ultima nota riguarda il testo ed il periodo che stiamo vivendo. Non sappiamo quanto volontariamente sia stato pensato da Regis e Surgeon ma le parole del pezzo recitano:

“[…] We’re gonna have a real good time together/
We’re gonna dance and bawl and shout together[…]”

Letteralmente ‘Ci divertiremo davvero insieme / Balleremo, piangeremo e urleremo insieme‘. Un bellissimo messaggio di speranza in questi giorni di emergenza sanitaria, aspettando il momento che ritorneremo ad abbracciarci.

E per i più curiosi ecco anche l’originale: