31 − twenty six =

È stata confermata l’edizione 2022 del rinomato evento che avrà come tema “Waking Dreams”.

La precaria situazione globale, lo sappiamo, ha avuto effetti importanti sulla organizzazione dei festival su scala locale e globale, tra gli altri, anche il popolare festival statunitense “Burning Man” ha dovuto annullare le sue edizioni 2020 e 2021, interrompendo il tradizionale appuntamento che si tiene sin dagli anni ’90.
È stata però confermata l’edizione 2022 del Burning Man, evento che, solitamente, porta più di 70000 persone a radunarsi nel deserto del Nevada, disponendosi attorno all’ormai iconica figura umanoide in legno che viene bruciata alla fine dell’evento (da cui il nome del festival stesso).

Il tema scelto per il 2022 è waking dreams che sarà dedicato all’esplorazione del potere trasformativo dei sogni, sia letteralmente che figurativamente, e celebrerà i sognatori che spesso, anche in maniera surreale, cambiano la propria vita grazie ad alcune intuizioni che avvengono inconsciamente;  Stuart Mangrum, direttore del Centro Filosofico del Progetto Burning Man che ogni anno raduna appassionati di musica, perfomer, artisti con alcune delle loro installazioni più affascinanti e metafisiche, nonché nomi importanti della scena elettronica (hanno partecipato, tra gli altri, Armin Van Buuren, Jamie Jones, Carl Cox e Paul Oakenfold, ha annunciato così il tema del 2022.

Il Burning Man ha negli anni stabilito nuovi standard per i festival completamente autogestito, che rappresenta il sogno utopistico di comunità libera dai costrutti sociali e totalmente devota all’arte, trasformatasi in realtà nella remota Black Rock City. Progettata dall’urbanista Rod Garrett, che ne ha organizzato la disposizione ad archi concentrici, è l’archetipo della manifestazione democratica, non commerciale (ma sicuramente commercializzata da tutta l’estesa promozione indiretta che ha contribuito a mitizzare l’evento), che ha ispirato anche diversi eventi europei, come ad esempio il Fusion.

La lineup e le date del festival non sono ancora state divulgate, ma tradizionalmente la manifestazione si tiene nella settimana che precede il labor day (la Festa dei Lavoratori statunitense che si svolge il primo lunedì di settembre). Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale del festival cliccando QUI.

Lorenzo Tucci