4 + three =

Dan Snaith torna al progetto Caribou col singolo “Home” dopo 5 anni e annuncia il nuovo tour mondiale.

“Home” è il nuovo brano del progetto IDM/folktronica Caribou, alter-ego del polistrumentista Dan Snaith. E’ la prima traccia pubblicata con questo pseudonimo a distanza di 5 anni dall’album “Our Love”, uscito nel 2014 per City Slang/Merge Records, che univa alla perfezione l’anima kraut/psichedelica degli album precedenti (due dei quali pubblicati inizialmente con lo pseudonimo Manitoba) alle sonorità house del progetto alternativo Daphni.

Non era da darsi per scontato un ritorno del musicista canadese con lo pseudonimo Caribou, dato che negli ultimi anni aveva pubblicato e si era esibito nei maggiori festival europei esclusivamente con il nickname Daphni.

Hey everyone, My new Caribou track ‘Home’ is out now! It’s my first new Caribou music in 5 years – sorry to keep you waiting!” scrive Snaith sui suoi canali social.

Il brano, pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale nella giornata di martedì 8 ottobre tramite un visual ad animazione (realizzato da 555×5555), segna un avvicinamento a tinte più black e funky rispetto alle pubblicazioni precedenti di Snaith, ed è basato su un sample di ‘Home’, scritto nel 1971 da Bobby Dixon e cantato da Gloria Barnes.

“Sometimes a loop is just too perfect! I kept returning to this loop over and over…”

Tra i credits troviamo anche Kieran Hebden AKA Four Tet che, insieme a Dan Snaith, ha curato l’arrangiamento del pezzo. Il nuovo design geometrico, lontano dai mandala che caratterizzavano le grafiche di “Swim” (2010) e dalle sovrapposizioni psichedeliche che descrivevano visivamente “Our love”, è stato pensato da Matthew Cooper, mentre l’immagine di copertina ha la direzione artistica di Jason Evans.

Attualmente è ancora ignoto se “Home” verrà pubblicata come singolo o se verrà inserita all’interno di un possibile album di prossima uscita.

Caribou tornerà live in un tour mondiale nella primavera del 2020, che partirà il 16 marzo da Hamilton (Ohio) e si concluderà il 30 aprile a Bruxelles, per poi tornare ad esibirsi nei mesi estivi con le date dell’11 luglio a Dublino e del 15 agosto a Berlino. Per ogni biglietto venduto verrà donato 1 euro a PLUS1, associazione umanitaria no-profit, nata nel 2005 da un’idea di Marika Anthony Shaw degli Arcade Fire per dare supporto alle zone colpite dagli uragani ad Haiti.

Biglietti disponibili dalle ore 10.00 di venerdì 11 ottobre. Ulteriori info sul sito ufficiale caribou.fm.

di Christopher Scherlich