− 8 = two

Chris Korda pubblicherà un nuovo EP “Apologize to the Future” su Perlon, la sua seconda uscita sulla label tedesca nell’ultimo anno.

Ci sono artisti che attraverso la composizione raccontano molto più di un sound, ma delle vere e proprie filosofie di vita. Chris Korda è senz’altro tra questi.

Chris Korda è un’artista estremamente controversa, non soltanto nella musica che propone ma anche nelle sue scelte. Poter descrivere la complessità del suo background musicale e non, non è affatto un affare semplice.E nemmeno ci proveremo.

Perché la leader e fondatrice della Chiesa dell’Eutanasia, per portare avanti le sue battaglie personali, ha spesso prediletto il mezzo musicale. Comporre è un atto di denuncia, che porta in se un intento se non rivoluzionario, senza dubbio con uno schieramento dichiarato.

La sua musica è lo specchio dell’anticonsumismo di cui si fa portavoce, delle sue immense capacità e propensioni. Che uniscono la produzione di software per la composizione musicale all’attivismo per l’anti-natalismo e l’estinzione umana.

Il ritorno di Chris Korda avviene su Perlon, la label tedesca di Zip che è il luogo perfetto per l’espressione artistica di Chris. Questa volta la raccolta di tracce si pone come tema di riflessione le questioni cardine del XXI secolo.

Fra tutte il cambiamento climatico, la disuguaglianza economica, l’anti-natalismo, la singolarità e l’estinzione umana.

Le influenze musicali presenti all’interno del nuovo lavoro discografico sono molteplici. La produzione attraversa un processo complesso che unisce sonorità electro rap, techno ed elementi jazz. Uniti a cori robotici, il risultato porta a melodie tristi che ritraggono in maniera impeccabile la crisi di questo secolo.

Questo EP riprende il lavoro che era già  iniziato con “Akoko Ajeji”. Nel disco uscito a settembre, vi era una ricerca musicale importante. L’ utilizzo di diversi metri musicali per ogni parte strumentale, unito alla  tecnica dello spostamento di fase ereditata da Steve Reich, aveva regalato una perla unica per il catalogo Perlon.

Inoltre la riflessione su una società divorata dal consumismo e tristemente intrisa dalle disparità e drammi umani era stata catturata con melodie jazz costruite  l’una dentro l’altra, senza perdere anche il caratteristico  piglio house divertente che emoziona e smuove la pista. Tanto che alcune tracce sono state proposte dallo stesso Zip durante il suo dj set al Sunwaves.

Il nuovo EP ” Apologize to the Future” non è ancora disponibile, ma potete trovare l’anteprima di un clip della traccia B2 “Overshoot” su wordsound.de.

Qui sotto un dj set della scorsa estate dell’artista.