− three = one

Ciao Italia torna con il secondo volume e noi in anteprima ti facciamo ascoltare il brano di Donato Dozzy e Rumi.

Qualche settimana fa avevamo dato notizia dell’uscita di Ciao Italia Vol.2, la compilation grazie alla quale è possibile fare un salto indietro nel tempo e goderci il meglio della musica anni 90.

Quest’oggi torniamo sull’argomento per regalarti in anteprima assoluta, l’ascolto di uno dei brani della raccolta. Inizialmente abbiamo avuto una certa difficoltà perché ascolto dopo ascolto ci siamo resi conto che sceglierne solo una sembrava quasi impossibile. Ma dopo tanti dubbi abbiamo scelto di farti ascoltare “Flusso” a cura di Donato Dozzy & Rumi.

Il Professor Techno torna a dare lezione, affiancato da Lorenzo Rumi, attraverso la pubblicazione di un brano tribale veramente interessante.

Grazie alla presenza di un vocal caldo e coinvolgente, i due produttori sembrano vogliano invitarci ad esplorare i territori più nascosti dell’Africa nera. Il brano infatti è caratterizzato da forti ritmiche tribali che confermano anche l’incredibile capacità di Dozzy, di ricreare manipolando il suono, immagini di terre lontane.

Tracklist

  • A1) E.v.o.e – I Don_t Wanna Give Up Your Love (Leopardo Boom Boom Mix)
  • A2) Exotica – Fluteride (5th Floor Mix)
  • A3) Beat Foundation – More
  • A4) Marco Erroi & Luigi Cordella – Fututo Fluido
  • B1) Donato Dozzy & Rumi – Flusso
  • B2) Claudio Coccoluto & Savino Martinez pres. World Famous Martinez Orchestra
  • B3) Edward’s World – Fluting With My Mc
  • B4) T.R.A. – Tribal Groove
  • C1) Baia Club – Shine On (Tides On The Bay Mix)
  • C2) Riviera Traxx – Parfume 1
  • C3) TC 1992 – Funky Guitar (Sure Shot Groove Mix)
  • C4) Joe Montana – Nimbus (Tulbat Mix)
  • D1) Anjuna Feat. Cirillo – Anjuna_s Dream (Magia Version)
  • D2) Leo Rosi – XTC (Walkin_ On Milky Way Blvd)
  • D3) Cosmo – LaLaLaa
  • D4) Vienna – Tell Me (Innerspace Mix)

Nel ricordo di una scena unica, quella italiana!

Ciao Italia in entrambi due volumi vuole riportare alla luce ricordi di un’epoca d’oro e tutta italiana. Si perché noi italiani negli anni 90 abbiamo scritto la storia della musica dance e abbiamo dato vita ad un movimento artistico e culturale unico nel suo genere.

I giovani amavano passare il tempo nei negozi di dischi e gli artisti erano completamente immersi nella sperimentazione di un nuovo genere, che trasmettesse tutto il loro desiderio di libertà.

Da allora è trascorso molto tempo e la scena italiana sembra essersi evoluta seguendo un’altra direzione. Tuttavia, non si possono ignorare le radici e soprattutto non si può chiudere la nostra storia in una scatola buia.

Una storia che suona ancora incredibilmente attuale e che ha avuto il merito di infrangere quello stereotipo della xenofilia di cui il nostro Paese è una vittima imperitura.

Molto più che una semplice “scena” può essere descritto come uno stato mentale, uno stile di vita, segnato da pulsazioni elettroniche unificanti, esotiche e sognanti, estatiche e liberatorie.

È da questa premessa che vengono chiamati all’appello, per la realizzazione di Ciao Italia, i migliori esponenti di quella scena che attualmente sembra solo un sogno lontano.

Difatti hanno collaborato alla realizzazione di entrambi volumi della compilation, artisti come Leo AnibaldiKamasutra (Alex Neri e Marco Baroni), Savino Martinez & Claudio Coccoluto, Ivan Iacobucci Riviera Traxx, ovvero il duo composto da Flavio Vecchi e Ricky Montanari.

Di seguito una galleria di emozioni, reperti fotografici relativi proprio alla “90’s Generation”.

È importante dare spazio anche ai giovani

Ciao Italia, è un progetto più articolato di quello che si crede. Tanto è vero che entro la fine dell’anno è prevista l’uscita di un altro volume che darà spazio anche alla nuova generazione.

Una nuova generazione che rappresenta un’avanguardia brillante che non si limita a vivere di vecchi ricordi, ma che cerca di dare forma ad essi attraverso nuova musica.

Gli artisti rappresentanti della nuova scena sono Baia Club (Whodamanny, Walter Del Vecchio e Dario Bassolino, direttamente dalla nuova scuola napoletana), Cosmo, GNMR, Dj SCM, Lvnar, Marco Erroi & Luigi Cordella, Lorenzo Morresi, The Mechanical Man, Populous, Hiver, TiEs e Feel Fly.

Due generazioni che spalla a spalla regalano al mondo qualcosa di bello da ascoltare ma soprattutto qualcosa di importante in cui credere. La musica, il divertimento, la serenità che solo una dancefloor gremita riesce a donare, non sono cose semplici da rivivere, soprattutto negli ultimi anni post la pandemia.

Qualcosa è cambiato e sicuramente qualcos’altro cambierà ancora, ma Ciao Italia ci da la possibilità di trovare un posto sicuro nei ricordi di tutti e di sperare in un futuro meno amaro di quanto credessimo.

Per concludere questo viaggio nel tempo, in cui siamo stati sospesi tra passato e presente, vi presentiamo in galleria anche i nuovi volti che hanno firmato Ciao Italia.