+ 1 = eight

Un oggetto che sta tornando alla ribalta da un paio di anni a questa parte (nel mondo della musica ndr) è sicuramente il vinile. Molte persone hanno infatti riscoperto questo formato da quando il vintage è tornato di moda e probabilmente la maggior parte di essi ha spolverato i solai e le cantine alla ricerca dei vinili accumulati negli anni dai papà o da parenti vari, scoprendo a suo discapito che alcuni di essi, magari quelli con maggior valore affettivo ed economico erano stati riposti male deformandosi irrimediabilmente. Questo fino ad oggi.

Molti di voi probabilmente hanno buttato via un gran numero di vinili ondulati pensando che la deformità fosse irrecuperabile e magari rimpiangendo il giorno in cui li hanno riposti in verticale o lasciati in macchina al caldo o ancora rimproverando chi li ha accatastati nei ripostigli per anni; c’è infatti una campagna su Kickstarter ideata da una azienda canadese per risolvere questo problema.

Il marchingegno è molto semplice e perfettamente funzionante e ti da la possibilità di ascoltare nuovamente il disco “rovinato”. Si tratta infatti di un anello di metallo a cui sono stati applicati dei pesi da posizionare al di sopra del disco, ovviamente già caricato sul giradischi (I 7 GIRADISCHI CHE HANNO CURA DEI VOSTRI DISCHI).

Il peso di questo disco fa si che il vinile venga schiacciato sul piatto girevole e un ulteriore disco posizionato al centro del piatto farà si che l’LP venga livellato al massimo in modo da dargli una nuova vita.
Per ora il rimedio è stato ideato solamente per alcuni modelli come il Technics SL 1210 o il Pioneer PLX-1000 in vendita su Amazon. Di seguito il video dimostrativo.

Simone Salonio