twenty five − = twenty one

Domenico Cipriani, meglio conosciuto come Lucretio e come metà del duo The Analogue Cops, ci regala un podcast registrato durante la sua prima data giapponese, in occasione di un live set in cui ha utilizzato solo Kyma, potente combinazione di software e hardware orientata al sound design.

A esattamente un anno di distanza dal nostro Internal Selection 017, che vedeva protagonista il duo di origine padovana The Analogue Cops, oggi metà del duo torna ad essere protagonista su Parkett. A curare il nuovo episodio della nostra serie Internal Selection, infatti, è Domenico Cipriani aka Lucretio, uno dei talenti più brillanti e affermati del panorama techno nazionale e non.

Il difensore del suono analogico e il portabandiera dell’ormai celebre Sound of Brenta si è imposto sulla scena elettronica principalmente accompagnato dal collega Marieu. I due vantano collaborazioni di lusso con artisti del calibro di Blawan (nel trio Parassela), set come quello in occasione della sessione Hypercolour di Boiler Room Berlin e uscite su etichette tra le più affermate del panorama.

Parallelamente Lucretio porta avanti una carriera di notevole successo anche individualmente. Nell’estate del 2016 un set di Cristian Vogel al party berlinese Decipher Language lo porta alla decisione di studiare programmazione audio digitale e ad iniziare a utilizzare Kyma, un linguaggio di programmazione e un relativo ambiente di sviluppo dedicati al sound design (ma non solo), scritti in Smalltalk, abbinati ad un potente DSP dedicato realizzato da Symbolic Sound.

È proprio con Kyma che Lucretio ha realizzato il live set protagonista di questa uscita di Internal Selection. In particolare, si tratta della registrazione del suo live al Daphnia di Osaka, in occasione della serata Tuff Disco e del suo debutto assoluto nel Paese del Sol Levante. Era la prima volta che Lucretio utilizzava solo Kyma per esibirsi in un live set in un club.

Qui potete vedere il video della sua performance al Kyma International Sound Symposium, in cui ha utilizzato i cellulari del pubblico come additional speaker per la sua performance in quadrifonia.

Tra gli altri impegni è da menzionare l’uscita in digitale per l’etichetta Gospodars, gestita dai ragazzi del Loco club di Padova. Le tracce “Ostinato” e “Seven Fighters” sono prodotte con Kyma e per ora l’ uscita è disponibile solo in digitale QUI.