nine + = 10

L’etichetta di Charlotte de Witte KNTXT ha curato un nuovissimo archivio dedicato alla storia della vita notturna belga tra la fine degli anni ’80 e ’90.

Culla della new beat, il Belgio è sempre stato il centro della musica techno in Europa, sfornando talenti prestigiosi come Soulwax, Amelie Lens e la madrina fondatrice di KNTXT, nuovissima etichetta nord europea di cui avevamo parlato proprio in questo articolo qualche anno fa, Charlotte de Witte.

Non a caso infatti, insieme al dj e curatore del progetto Michiel Claus, allo stilista Oris Verhoeve e al web creator Max De Vos, l’artista belga Charlotte de Witte da vita ad Époque, un archivio digitale della storia dei club che hanno fatto parte della scena underground belga.

Époque vuole quindi  rendere omaggio al periodo che ha gettato le basi per l’attuale cultura del clubbing europeo e lo fa attraverso fotografie, volantini, storie e altre memorie del periodo d’oro delle discoteche belghe. 

“Documentiamo la storia della vita notturna del Belgio. Contrabbandiamo i ricordi e l’estetica dei club, traducendoli in abbigliamento di alta qualità e forniture per feste come omaggio alla scena dei club della nostra nazione. Catturiamo lo spirito della nostra cultura clubbing”, si legge nella didascalia del nuovissimo sito di Époque.

Offrendo gli elementi più nostalgici, Époque si tuffa in profondità nel patrimonio culturale della star belga, sostenendo ulteriormente le radici musicali che hanno contribuito a definire non solo la carriera di de Witte, ma anche il più importante degli ambasciatori della nostra scena.

Lokeren Cherry Moon

Dando vita a questo nuovo progetto d’archivio, Charlotte de Witte ha optato per il leggendario club Lokeren Cherry Moon e la sua etichetta interna Cherry Moon Trax come primo soggetto di Époque, con la sua eredità duratura è un chiaro indicatore dell’impatto di tali locali per musica dance e non solo.

Fondata da Rudy Pincé negli anni ’90, Cherry Moon ha portato la bandiera della vita notturna belga nella più unica delle mode, dove artisti residenti come The Fly, DJ Ghost, Yves Deruyter e Youri Parker hanno tutti giocato il loro ruolo significativo nel non solo stabilendo, ma anche migliorando la reputazione dei club con il passare del tempo.

L’archivio è stato pubblicato il 1 giugno dopo mesi di teaser e anteprime, interamente curato dal team dietro KNTXT di Charlotte, in questi giorni impegnatissima tra Parigi con il We love Green 2022 e l’attesissimo Tomorrowland 2022.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ÉPOQUE (@epoque.archive)

“Anche 30 anni dopo il suo inizio, l’istituto che è Cherry Moon continua a ispirarmi. Per onorare la sua eredità, ho creato un mix contenente classici famosi e alcuni brani più contemporanei che portano avanti il ​​cuore e l’anima di un’epoca bellissima che è andata da tempo ma non dimenticata”. – Charlotte de Witte

 

Un’iniziativa davvero unica, de Witte ha offerto a tutti noi uno sguardo più ampio sulla storia del clubbing belga, e siamo tutti favorevoli.

A dicembre, Charlotte de Witte ha presentato una nuova raccolta da collezione per celebrare i due anni di KNTXT. La confezione conteneva una serie di uscite del secondo anno dell’etichetta, inclusa una versione in edizione limitata dell’EP “Formula” di de Witte.

Leggi anche: Sónar Week: guida ai migliori party del 2022.