+ thirty six = forty two

Il nuovo lavoro di Ricardo Villalobos si intitola “Mandela Move Ep” e sarà disponibile per Deset Germany a partire dal 22 febbraio.

Ricardo Villalobos è un’istituzione della minimal house, un artista che ci ha abituato a produzioni di un livello altissimo che spaziano della tech-house alla minimal-house senza mai essere scontate o banali. Il suo sperimentalismo e la sua genialità lo hanno portato negli ultimi vent’anni ad essere riconosciuto dalla maggior parte degli appassionati come uno dei producer più influenti e importanti della musica elettronica. Nonostante in molti lo abbiano dato, e lo diano tutt’ora per bollito, Villalobos ha attraversato differenti fasi artistiche, passaggi che gli hanno consentito di zittire, produzione dopo produzione, tutte le malelingue.
Non si può negare che non ci sia stato un periodo in cui le sue performance sono risultate essere troppo piatte o al di sotto delle aspettative, ma è altrettanto innegabile che in un mondo come quello della club music è naturale ed umano avere dei cali periodici se si vive costantemente al centro dell’attenzione e sotto una pressione mediatica non indifferente.

Il primo ep di questo 2019 del cileno ci riporta alle sonorità a cui ci ha abituato e nella sua lunga carriera. Come vi abbiamo raccontato QUI, il remix in uscita su Hot Creations ha aperto la strada ad un 2019 che sembrava promettere bene per Villalobos, ma che si conferma già migliore di ogni rosea aspettativa con un disco che, prima ancora di essere distribuito, potrebbe diventare un must-have per tutti gli appassionati. Andiamo con ordine: il 2018 di Villalobos si è chiuso con l’uscita di “Silent Ep” sulla label Frankfurt-based Pressure Traxx di Einzelkind (di cui vi avevamo parlato QUI). Silent Ep, come ogni disco Pressure Traxx che si rispetti, risulta più dark rispetto alla globalità delle produzioni del cileno, inserendosi nella dimensione più oscura e sperimentale delle sue tracce; in questo ep, i loop ipnotici e cupi che si susseguono a ritmi elevati riportano il marchio di fabbrica dell’autore rimanendo all’interno della filosofia dell’etichetta di Einzelkind.

Mandela Move Ep” invece, è un disco, anzi, un doppio disco, completamente diverso. Come successo per altre pubblicazioni “recenti” come ad esempio “Empirical House” e “Melo de Melo”, il nuovo ep di Ricardo ci riporta indietro di almeno dieci o quindici anni. La prima traccia, il lato A, è quella che dà il titolo alla release. Si tratta di una produzione con influenze molto funky e hit-hat che richiamano capolavori come “Primer Encuentro Latino Americano” spostandoci però dal Sud America al Continente Nero. Una traccia fresca con un vocal tropicale assolutamente dancefloor-friendly.
Si intitola “Fontec” invece, il lato B del primo 12″ che costituisce Mandela Move Ep. La produzione è un capolavoro che bilancia perfettamente un tema melodico leggermente nostalgico con una ritmica complessa, che si evolve progressivamente e si dissolve quasi completamente all’arrivo del suono del flauto di pan. Una composizione che grazie anche alle voci presenti al suo interno diviene quasi in canto pastorale: un magnifico esempio di quanto possa essere smisurato il talento del cileno.

Il secondo disco si apre con “Ectroscop”, che con il suo groove house e le sue voci latine riporta i tratti distintivi di gran parte della produzione di Ricardo Villalobos senza scadere nella superficialità o nella banalità del “già sentito”. Anche questa traccia, come le due precedenti, può avere un’efficacia del 100% sul dancefloor oppure essere goduta durante un ascolto domestico. Mandela Move ep di chiude con “Beetglass”, produzione costruita su un loop energetico che pone al centro la sua batteria in 4/4 e il basso profondo.

Insomma, questo doppio disco con cui si apre il 2019 del cileno è davvero un capolavoro della sua discografia più recente, una release che possiamo senza dubbio inserire tra le sue migliori pubblicazioni dell’ultimo decennio. Per approfondire la lunga carriera di Ricardo Villalobos vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento cliccando QUI, mentre il pre-order di Mandela Move Ep lo troverete sui migliori distributori come Juno o Deejay.de.