sixteen + = 20

Il padre dei celeberrimi omini gialli comporrà un DJ set che verrà trasmesso sulle “frequenze” della radio NTS.

Alzi la mano chi non ha mai sentito quella celebre canzone che, nel suo ritornello, canta: “Video Killed The Radio Star”. Ed ora, alzi la mano chi non ha mai visto almeno una puntata dei Simpsons.

Ora, unite le due cose insieme ed avrete la notizia bomba che stiamo per darvi, o almeno qualche indizio.

Matt Groeining, il creatore e disegnatore dei Simpsons sarà ospite della celebre radio inglese NTS.

Matt Groeining

Perché Matt Groeining? Il rapporto tra la radio online londinese ed il brillante artista, se così possiamo riassumere una personalità eclettica come quella di Groeining, dipana da molto tempo fa.

Groeining, infatti, dieci anni fa, quando la radio fu fondata, ispirò il suo nome. In un episodio dei Simpson, infatti, il giornale di Springfield riportava in prima pagina un articolo di critica di Homer Simpson contro Shakespeare.

Il titolo dell’articolo era Nuts To Stop, il cui acronimo è proprio NTS.

La radio londinese, per rendere omaggio a quella persona che ne determinò inconsapevolmente il nome, ha deciso di onorarlo invitandolo ad intrattenere gli ascoltatori con un DJ set.

Matt Groening, comunque, non sarà solo. Come si può leggere dalla colorata copertina, i nomi che accompagneranno il disegnatore sono quelli di illustri personaggi della musica elettronica.Matt Groeining

All’appello ci saranno anche Theo Parrish, Mica Levi, Dopplereffekt e My Bloody Valentine, e l’evento si svolgerà tra Lunedì 19 Aprile a Venerdì 23 Aprile.

Non è comunque la prima volta che Matt Groeining si cimenta in imprese di questo tipo: già prima che la radio NTS fosse creata, il disegnatore curò un’edizione di All Tomorrow’s Parties.

La radio, dal canto suo, in passato ha ospitato un personaggio famoso per la sua presenza sullo schermo televisivo più che dietro al microfono: la star della serie I Soprano, Michael Imperioli.

Ciliegina sulla torta: l’evento sarà utile per raccogliere fondi per il Global Food Banking Network, come chiaramente visibile dalla locandina.

Torniamo ora alla prima frase: Video Killed The Radio Star? Sembrerebbe proprio di no, anzi. Tutti sintonizzati!

Qui tutte le info complete.