+ twenty two = twenty three

Napušten, il giovane progetto toscano che è riuscito a conquistare la fiducia delle principali realtà italiane dal nord al sud.

Da circa un anno nella scena club italiana, una giovane realtà di Arezzo ha fatto modo di attirare a sé un po’ di attenzione.

I ragazzi del Napušten hanno lanciato alcuni particolari promemoria, con numerose iniziativein attesa di quella che sarà la terza edizione del grande festival.

Ricordiamo per esempio il “Tell Me Aboundless”. Un interessante format suddiviso in episodi, attraverso il quale il collettivo video intervista un artista prima di esibirsi in una performance per il pubblico locale e quello da casa.

Durante il primo episodio del “Tell Me Aboundless” abbiamo visto protagonista Kobold, direttore artistico del TimeShift di Bologna e una delle prime personalità che ha deciso di scommettere su Napušten.

L’appuntamento avanti agli schermi è stata sicuramente un’ottima iniziativa per preparare il pubblico a quella che sarà una stagione molto impegnativa e soprattutto per iniziare a cooperare con altri collettivi italiani.

Dal cuore della Toscana, alle grandi realtà italiane…

Lo scorso 19 gennaio la crew ha dato un assaggio di ciò che bolle in pentola, promuovendo “Almost Connected”.

Un evento che ha visto protagonisti:999999999 liveScalameriyaWarinD Radikal.

Napušten

Il party ha riscosso un gran successo, la dancefloor gremiva di volti sorridenti, gli artisti hanno accontentato il pubblico e in quell’occasione ha permesso di ritrovarsi sotto lo stesso tetto amanti di musica elettronica provenienti dalle grandi realtà italiane.

Ciò che permette a questo gruppo di giovani ragazzi toscani di portare a casa sempre un buon risultato è la positività e lo spirito di aggregazione con i quali mandano avanti il progetto.

Questa forte voglia di condividere con tutti la propria passione, ha portato il loro percorso ad intrecciarsi con altre realtà italiane.
Parliamo di realtà italiane con le idee molto chiare proprio come le loro. È partito così un tour Napušten in arrivo nei club più interessanti del momento.

Lo scorso 16 febbraio assieme alla crew dello Shame Clubbing, hanno presentato Domenico CrisciSkaliger, Axel_23, a Verona.

Con il risultato di un evento che ha lasciato il segno per il pubblico delle due realtà che si sono trovati a ballare spalla a spalla sotto lo stesso tetto.

Tutto è pronto per l’arrivo nella Capitale

La tappa a Verona è stata solo la prima di una lunga stagione. Il prossimo 22 marzo Napušten arriva a Roma, dove in collaborazione con Resistance Is Techno porteranno in città Thomas P. Heckmann.

Sarà il Rashõmon Club la location che ospiterà l’evento e quella della Capitale sembra una location perfetta per affacciarsi a una realtà che è quella di Roma, che ultimamente sembra opporre un po’ di resistenza alle iniziative del mondo notturno.

Dal centro Italia ai grattacieli di Milano

Il tour de force Napušten non si ferma a Roma, anzi, il pubblico non farà in tempo a disfare le valige che sarà presto di nuovo in partenza.

Il 6 aprile toccherà MX Lab Milan invitare la crew per presentare un altro evento che ha subito colpito il pubblico senza usare mezze misure.

La scelta artistica presenta in prima linea due artisti che stanno facendo notizia in tutte le capitali del mondo, dal sud America alla scena nordeuropea: Manni Dee e Ansome.

Con il supporto di Radikal dj resident del gruppo toscano e della creatività nell’arte visual di V/Plasm siamo sicuri che l’evento darà una scossa al pubblico presente tanto da essere ricordato nel tempo.

Per l’occasione Ansome si cimenterà per la prima volta in Italia, in un Hybrid set. Già questo credo basti a solleticare la curiosità di molti nostri lettori.

Continuate a seguire i nostri canali di comunicazione per scoprire molto presto le prossime novità delle iniziative Napušten.