six + four =

Peggy Gou si confessa in un’intervista con Anna Lunoe e fa un punto dei risultati attuali e degli obbiettivi per il futuro: “Voglio il mio album pronto nel 2020”.

Il 2019 è stato un anno molto intenso per Peggy Gou. Dalle numerose date che hanno costellato il suo “tour continuo” all’episodio sgradevole in cui Vakula ha preso di mira lei insieme a The Black Madonna, Nina Kraviz e Nastia, fino a diventare la prima dj coreana ad approdare su DJ-Kicks.

La veloce scalata al successo e alla notorietà non ha certo intaccato la sua umiltà e voglia di imparare e, togliendosi il mantello da super-eroina, anche lei come tutti gli umani arriva a fare il punto della situazione guardando il presente e soprattutto strizzando un occhio al futuro.

Peggy si confessa in un’intervista ad Anna Lunoe durante lo show su Apple Music Beats 1:

“Guardo già al 2020, nonostante stia andando in giro per il  mio tour più di quanto volessi e aspettassi. Per questo vorrei fermarmi un po’, vorrei realizzare un mio show e prendere tempo perché voglio creare qualcosa di bello. Non voglio solo suonare un set noioso dove uso solo il mio laptop ma usare sintetizzatori e drum machine”

Peggy riconosce di avere ancora da imparare, confermando alla Lunoe di sentire anche l’emozione del palco nonostante i suoi numerosi live shows: “Mi sento sempre un po’ nervosa prima di salire sul palco. Non voglio perdere questa emozione perché mi fa capire che ci tengo e se dovessi perderla mostrerei disinteresse al pubblico, e questo non mi piace”.

Parlando più a fondo del suo contributo per il 69esimo episodio di DJ-Kicks, Peggy spiega in dettaglio cosa è significato per lei questo lavoro, soffermandosi sulla ricerca delle tracce selezionate per questo album: “Per questo mix ho volute realizzare qualcosa di speciale ed ho volute renderlo un piccolo viaggio attraverso brani esclusivi da club e tipici della dance music. E’ stata un’esperienza molto stimolante” continua “ma sono felice del risultato e di aver coinvolto grandi artisti in questo mix”.

L’album, pubblicato lo scorso 28 Giugno, rappresenta un viaggio attraverso i generi che hanno contraddistinto e formato lo stile della dj sudcoreana, abbracciando vari generi dalla disco a house e techno e spaziando tra nomi e le influenze di Aphex Twin, Andrew Weatherall, Kode 9 e Pearson Sound.

E’ possibile pre-ascoltare l’album su iMusic a questo link.