4 + six =

In esclusiva per Parkett la premiere di Drum One, brano tratto dal primo lavoro da solista di Stave su Standards & Practices.

Il nuovo lavoro di Stave aka Jonathan Krohn si intitola “Saints no Drum” , edito sulla label tedesca Standards & Practices,per la quale hanno pubblicato artisti come Surgeon e Overlook, nonché Talker pseudonimo che riunisce il duo formato dallo stesso Jonathan ed il suo amico e compagno di scuola Karl Meier. Il duo americano ha prodotto diversi  lavori, oltre che suonare in club come il Fabric di Londra ed il The Bunker di New York, piuttosto che ad eventi come l’Atonal Festival di Berlino.

Saints no Drum è contraddistinto da una carica particolare, influenzata da un suono dark ambient con contaminazioni breakbeat ,che abbiamo già avuto modo di apprezzare nelle produzioni passate di Stave.  Ad esempio in Goldless, lavoro del 2021 prodotto insieme a Karim Maas su etichetta UVB-76, dove tensione e groove si alternano con naturalezza a momenti più riflessivi e delicati.

Saints no Drum

La traccia che apre la produzione numero sette della label Standards & Practices è proprio Saint No Drums, una linea di basso che avvolge un leggero rumore di sottofondo.

Il secondo brano invece è quello che vi presentiamo in anteprima oggi che si intitola Drum One. Una traccia in chiave breakbeat che presenta un’atmosfera dark accompagnata da una bassline satura ed orbitante.

 

Fred S è il terzo brano che parte con un sound distorto e molto saturo ma che si ridimensiona verso la parte centrale del brano per sfumare poi nel finale in un inaspettato quanto rilassante noise .

Drum Two presenta uno stile misto tra breakbeat e dub con tratti melodici il tutto accompagnato dal rumore di sottofondo del vinile, mentre il brano seguente Square Off è una traccia melodica in “sintesi FM” dove le armoniche si sdoppiano e si accavallano tra i vari semitoni.

Drum Three esprime un’atmosfera breaks che alterna percussioni secche a riverberi importanti. Segue Drum Four che ricalca più o meno la falsa riga della traccia che la precede con un’impronta leggermente più melodica, ma pur sempre accompagnata da una ritmica spezzata ed una wavetable metallica.

Chiude questo ultimo lavoro di Satve, Krohn/Schneider, un pezzo ambient di grande respiro dove anche qui i synth si mischiano a suoni arricchiti da un predominante delay.

Tracklist

01 Saints No Drum
02 Drum One
03 Fred S
04 Drum Two
05 Squared Off
06 Drum Three
07 Drum Four
08 Krohn/Schneider


Saints no Drum sarà disponibile a partire dal 20 maggio su tutte le piattaforme di download digitale.