sixty five + = 72

L’artista londinese ha voluto raccogliere nel suo libro decine di fotografie, flyer e appunti collezionati in dieci anni di scena rave.

Seana Gavin è senza ombra di dubbio una delle personalità artistiche più legate al mondo della musica elettronica. Nata nel 1977 poco distante da Londra, Seana Gavin deve la sua fama nel mondo dell’arte internazionale ai suoi collage fatti a mano. Oltre ad essere un’affermata artista, a cavallo tra gli anni ’90 e i primi anni del 2000, Seana Gavin ha partecipato a numerosi rave party in giro per l’Europa, principalmente nei luoghi in cui la scena rave era più affermata.

Da questi viaggi nasce “Spiralled”, una raccolta di fotografie, volantini e pensieri di una giovane raver alla scoperta del mondo.

Nonostante la pubblicazione di “Spiralled” sia piuttosto recente, il libro ha radici ben più profonde. L’avventura di Seana Gavin inizia nel 1993, quando pochi anni dopo la Second Summer of Love del 1989, la rave culture inglese attrae sempre più giovani vogliosi di ribellarsi ad un governo spesso troppo conservatore ed opprimente per i loro gusti.

Il vero e proprio battesimo della Gavin come raver avviene appunto nel 1992. Seana, ancora minorenne partecipa al leggendario party di Castlemorton dove viene inghiottita definitivamente dalla Spiral Tribe. Con la “Spirale” l’artista britannica inizia a viaggiare per tutta l’Europa: Germania, Spagna, Repubblica Ceca e Francia sono solo alcune delle nazioni visitate dalla Gavin.

A queste feste Seana fotografa situazioni, conosce persone di ogni nazionalità e appunta qualsiasi cosa le passi per la testa, come in un diario. Nasce così la prima bozza di “Spiralled”, una sorta di diario visivo che raccoglie anni di rave party in tutta Europa.

“Spiralled” non è solamente una raccolta di foto ed appunti, ma anche un potente mezzo per ricordare due epoche (quella odierna e gli anni ’90) molto simili per ideologie e desiderio di ribellione.

Oggi possiamo trovare numerosi esempi di ribellione politica espressi attraverso feste e musica elettronica. La celebre rivolta a Tblisi dopo la chiusura forzata del BASSIANI o a Схема, un collettivo ucraino che dopo aver fatto ballare migliaia di ragazzi a Kiev, ora organizza feste in tutta Europa.

La scena rave e la cultura rave sono parti integranti della vita musicale e politica di una Nazione e il libro di Seana Gavin vuole celebrare e far conoscere a tutto il mondo i protagonisti di una cultura spesso vittima di stereotipi e malvista dalla società.

Per acquistare Spiralled cliccate qui.