− 1 = four

A 9 anni dalla prematura scomparsa di Marco Trani, Mattia, il figlio, fa sapere che finalmente ci sarà una strada dedicata proprio al papà.

Sono trascorsi già 9 anni da quel giorno. Quel giorno in cui in Italia è venuto a mancare un pezzo di storia della nostra musica. Nove anni fa ci ha lasciati Marco Trani, nome difficile da dimenticare che plasmato il clubbing degli anni 80 e 90.

Marco Trani

Marco era una vera istituzione, ha fatto parte assieme al grandissimo Claudio Coccoluto (scomparso qualche tempo fa anche lui), della vecchia scuola italiana che ha fatto ballare tutti ma proprio tutti.

Circa una settimana fa, era stata felicemente chiusa la petizione lanciata per intitolare proprio a Marco una delle strade italiane. Era la prima volta che nel nostro Paese qualcuno azzardava una proposta tanto audace.

Dopotutto le nostre strade portano i nomi di artisti come pittori, scrittori, attori, medici etc… Eppure a nessun DJ era stata proposta un’onorificenza tanto importante.

La petizione che puoi leggere qui è stata chiusa per aver raggiunto l’obiettivo finale: finalmente è in arrivo una strada dedicata a Marco Trani.

Ad annunciarlo sono Corrado Rizza, artista e carissimo amico di Marco, e Mattia, figlio di Trani e uno dei massimi esponenti nella nuova scuola artistica italiana.

Mattia ha da sempre seguito le orme del padre, dimostrando talento e costanza nel perseguire i propri studi e i propri obiettivi.

La notizia della vittoria della petizione è stata lanciata anche da lui attraverso un dolcissimo post dedicato al padre, pubblicato su Instagram proprio qualche ora fa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RN (@mattia_trani.official)