seventy seven + = eighty six

Music 4 Memory pubblica “Virtual Dreams: Ambient Explorations In The House & Techno Age, 1993-1997” dedicata all’ambient music degli anni ’90.

Music From Memory, la label olandese specializzata in musica elettronica ambient e dedicata alla riscoperta di musiche e archivi sonori “dimenticati”, secondo un’ispirazione che si rifà al concetto di hauntology e di recupero di album da tempo “out of print”, ha appena annunciato la sua cinquantesima release dal titolo “Virtual Dreams: Ambient Explorations In The House & Techno Age, 1993-1997”

Dopo una sequenza di album che nel corso di pochi anni hanno contribuito a formare un catalogo che è già “di culto” tra molti appassionati cercatori di suoni, non soltanto legati all’ambito delle reissue, l’etichetta di Amsterdam fondata da Abel Nagengast, Jamie Tiller e Tako Reyenga festeggia il giro di boa delle cinquantesima uscita.

La nuova raccolta, in uscita il prossimo 1o dicembre, rappresenta la prima release di una nuova serie che ha come focus la golden age della scena ambient-techno e della chillout music con influenze neo-psichedeliche della prima metà di anni 90.

Le tracce selezionate da Music From Memory per la nuova raccolta che sarà pubblicata in triplo vinile e doppio CD, fanno riferimento ad un periodo cruciale per la musica elettronica durante il quale i produttori house e techno stavano testando i limiti di un genere quale l’ambient music in continua evoluzione.

Tra le firme dei brani scelti da Jamie Tiller, boss della label arancione, compaiono, tra gli altri, producer che hanno segnato quell’epoca e che hanno contribuito alle varianti meno ritmate del suono elettronico tra cui David Moufang (AKA Move D), The Primitive Painter (Jörn Elling Wuttke and Roman Flügel), Global Communication (Tom Middleton and Mark Pritchard), Richard H. Kirk, LFO, Mark Hollander.

La nuova raccolta di Music From Memory, già disponibile per il pre-ordine, fa seguito al successo delle precedenti raccolte, tra le quali vale la pena citare i 2 volumi di “Outro Tempo” dedicato alla riscoperta della musica elettronica brasiliana dal 1984 al 1996, pubblicati nel 2019, e Uneven Paths, centrato sull’european pop degli anni ’80.

Con l’uscita di “Virtual Dreams: Ambient Explorations In The House & Techno Age, 1993-1997”, la Music From Memory conferma l’ampliamento del ventaglio di interesse musicale della label, dopo aver lanciato, all’inizio di quest’anno, anche una nuova serie che ha come focus i suoni per il teatro e la danza.

“Virtual Dreams: Ambient Explorations In The House & Techno Age, 1993-1997”

Tracklist
A1 MLO – Birds And Flutes
A2 Pulusha – Isolation (Part Two)
A3 Space Time Continuum – Fluresence
B1 David Moufang – Sergio Leone’s Wet Dream
B2 LA Synthesis – Frozen Tundra Dub
C1 Richard H. Kirk – Oneski
C2 A Positive Life – The Calling (Loved’Ub Mix)
D1 Sideral – Mare Nostrum
D2 Primitive Painter – Levitation
D3 Sun Electric – Love 2 Love
E1 LFO – Helen
E2 Dubtribe Sound System – Sunshine’s Theme (Sunshine’s Remix)
E3 Human Mesh Dance – ∞
F1 Link – Arcadian (Global Communication Remix)
F2 The Arc – Orphic Mysteries
F3 Bedouin Ascent – Joyriding III