+ 42 = fifty two

Kenny Dope e Moodymann firmano il rework di “Rude Movements”, la traccia del compianto Mike Collins che apriva le serate nel celeberrimo The Loft di David Mancuso.

Kenny Dope non ha bisogno di presentazioni. E non ha bisogno nemmeno di annunci in grande stile. Eppure nei giorni in cui ogni aggiornamento sui nostri profili social risulta come un nuovo annuncio di un traguardo raggiunto, ecco che il DJ ci “avvisa” di una novità imminente con il cambio dell’immagine di copertina del sul profilo Facebook.

Ebbene, ci conferma in questa maniera una notizia che avevamo preannunciato la scorsa estate: la main release di questo autunno, ovvero i rework di “Rude Movements“di Sun Palace. I remix furono affidati allo stesso Kenny e a Moodymann dal produttore Mike Collins, il quale, prima di venire a mancare verso la fine del 2018, decise di lasciare il compito di rielaborare questa traccia a due degli artisti statunitensi più influenti e rappresentativi.

La traccia ha una storia molto importante alle sue spalle. Registrata nel 1981 nell’ home studio di Collins, faceva parte del lato B di un singolo chiamato “Winning”, “Rude Movements” ha subito attirato l’attenzione di orecchie importanti, diventando una traccia must nei party organizzati da David Mancuso a New York. Questa traccia, inoltre, ha influenzato largamente l’inizio delle carriere musicali dei protagonisti dei rework, dando forma ai natali del movimento della house music, che ha visto tra i suoi protagonisti iniziali Larry Levan, Frankie Knuckles e Danny Krivit.

La traccia ha avuto un impatto particolarmente forte sulla crescita musicale di Kenny Dope, al punto che nel 1994 ne ha usato un sample per prodrre la traccia “Whew” dei The Bucketheads. In questa nuova versione, invece, Dope vuole mettere tutto il suo bagaglio professionale acquisito negli anni con le sonorità tipiche dei Masters at Work producendo un “Dancefloor Powder remix“: una versione scoppiettante piena di percussioni Afro-Latine e con dei pezzi solisti di synth davvero unici.

Pubblicato da ALIM per l’etichetta BBE, “Rude Movements” sarà disponibile in vinile 7’’ dal 16 Ottobre 2020.