nine + one =

“World Order Music”, il terzo album in studio dell’artista newyorchese con base a Berlino Levon Vincent, sarà rilasciato il 18 novembre sull’etichetta Novel Sound.

A due anni di distanza da “For Paris” rilasciato sempre sull’etichetta di proprietà Novel Sound, il produttore Levon Vincent si appresta a consegnarci le undici tracce dell’LP “World Order Music”. Un’album atteso sia da tutti gli appassionati di musica elettronica, sia da chi ha seguito l’interessante percorso artistico del producer che ha iniziato a pubblicare musica in modo indipendente dal 2002 e collaborato con etichette come More Music NY, Deconstruct Music e Ostgut Ton (“Panorama Bar 02 Part 2“, EP prodotto in collaborazione con Steffi).

“This LP was written while traveling around playing for sweat-drenched dance floors, watching Brexit unfold, listening to old house music, and spending days in the studio with my cat.”

ha affermato Levon Vincent, e sempre in merito al nuovo album ha dichiarato:

“World Order Music is the sound of having fun, enjoying life, expressing myself through music, exploring new rhythmic ideas, unloading emotional turmoil, living with optimism, all the good stuff!…If I had to pinpoint some kind of concept, it would involve combining euphoric dance sounds with techniques pioneered by the older minimalist composers.”

Il nuovo disco di undici tracce vede il produttore combinare il suo costante interesse per la musica House di New York, sua terra di origine, con l’amore per i compositori minimalisti storici e dai quali si è ispirato nel corso della sua attuale residenza a Berlino, tra i quali Steve Reich e La Monte Young: due compositori classe 1935 e che insieme a Philip Glass e Terry Riley sono considerati i pionieri del minimalismo.

Guarda la preview qui:

L’album sarà rilasciato il 18 di novembre sull’etichetta Novel Sound.

Tracklist:

01 – Kiss Marry Kill
02 – Flowers For Algernon
03 – World Order Music
04 – Reverse Stockholm Syndrome
05 – The Vampire Lestat
06 – She Likes To Wave To Passing Boats
07 – Ratios III
08 – Opening
09 – And It Don’t Change
10 – Diane Fossey
11 – Back To The Grind