82 − = seventy three

Per l’intera collazione di boombox si parte dalla cifra di $20.000, un prezzo più che giustificato a detta del suo possessore.

Dalla Nuova Zelanda arriva quest’annuncio più che singolare riguardante il mondo boombox (o anche detto Ghetto blaster): lo stereo portatile con altoparlanti integrati in grado di riprodurre musicassette e sintonizzarsi su stazioni radio.

Craig Kenton, possessore di all’incirca 400 boomboxes, veri e propri pezzi di antiquariato vintage accumulati negli ultimi 15 anni, ha ben deciso di mettere all’asta questo suon inestimabile avere; l’intera collezione può essere vostra, a patto che siate disposti a spendere una cifra non proprio irrisoria.

boombox

Il prezzo di partenza è fissato a $20.000, una cifra, come giustificato dallo stesso Sign. Kenton più che giusta ed equa.
Come da lui stesso affermato infatti, il valore dei soli 20 pezzi più preziosi e rari della sua infinita raccolta basterebbe a raggiungere la cifra richiesta come base d’asta ricomprendo anche i restanti 380.

Ma allora perché non venderli singolarmente? Semplicemente perché l’intento è quello di esaltare il prestigio dell’intera collezione, non di singole ed “uniche” parti di essa.

“If I just sold the top 20 they would reach $20,000, and I’ve already had interest in some of those … but I would prefer to sell them as a collection”. [intervista rilasciata a Stuff].

boombox

Con una piccola ma palpabile vena malinconica continua:

“Finding them has been a big part of my life. I feel like the collection is a piece of 80s art, and I hope they go somewhere they can be seen.”

Una buona maggioranza degli articoli (300), anche quelli più datati e remoti, sono ancora in uno stato eccellente, perfettamente funzionanti.

boombox

I modelli appartengono alle più importanti marche che si sono succedute negli  anni (a partire dal 2001) quali ad esempio:  Sharp, Sanyo, Lasonic e Corona.

Qualora incuriositi, potete ricavare da voi ulteriori specifiche più o meno dettagliate riferendovi al seguente link: TradeMe.co.nz [via Vinyl Factory].

Sarete indirizzati direttamente alla pagina d’asta; ad attendervi ci sarà un’ampia galleria fotografica che vi testimonierà visivamente l’incredibile mole di questa collezione.

ERRE