fifty two − 42 =

Sotto la luce di Innervisions Dixon curerà “Transmoderna”, un EP che si propone di raccontare l’esperienza dell’omonima residenza ibizenca.

Durante l’estate oramai conclusa, Dixon, come ogni genio che si rispetti, ha voluto sperimentare un nuovo concetto di evento, un qualcosa che ha sensibilmente cambiato i parametri canonici del clubbing ibizenco. Iniziato lo scorso 24 maggio, Transmoderna ha scandito l’estate del Pacha per ben venti settimane. In Transmoderna non abbiamo visto un semplice party, ma un viaggio tra i fenomeni globali attuali nella realtà vera e virtuale.

Per realizzare tutto ciò, il DJ e produttore berlinese ha invitato una serie di nomi importanti del panorama musicale e delle arti visive per supportarlo in due azioni: una frattura verso la “vecchia” visione del club, assemblandone una nuova che si basa sull’assioma a basement, a red light and a feelingdi Kerri Chandler ed un brivido per i clubber e gli appassionati, facendogli sperimentare esperienze fuori dall’ordinario attraverso la musica, il movimento e giochi visivi stupefacenti.

Ad oggi restano solo tre date per non perdersi questa esperienza che ha visto le performance di artisti quali Solomun, Gerd Janson, Honey Dijon e Roisin Murphy (per citarne alcuni). In queste occasioni si susseguiranno SVRD e Haii il 20 Settembre, Mano Le Tough e Pional il 27 Settembre per terminare il 4 Ottobre con Dixon che chiuderà con un all night long.

Proprio il prossimo 20 di settembre, Innervisions rilascerà l’EP composto da quattro tracce che raccoglierà al suo interno tutto il senso di meraviglia che Transmoderna ha regalato al Pacha, lasciando in eredità, prima della chiusura del 4 ottobre, delle tracce che presentano il marchio Dixon in collaborazione con Âme, Mathew Jonson, Echonomist, Trikk, Frank Wiedemann e Roman Flügel.

Nel frattempo, un piccolo pre-ascolto è disponibile QUI.

Tracklist:

A1 Âme feat. Mathew Jonson
A2 Echonomist – Back To Mine
B1 Trikk – Marazul
B2 Frank Wiedemann & Roman Flügel – Tears On The Dancefloor