eleven + = thirteen

I resident del Berghain Phase Fatale e Pablo Bozzi, degli Imperial Black Unit, debuttano con la nuova collaborazione dal nome Soft Crash con un EP sull’etichetta BITE.

Soft Crash è la nuova collaborazione musicale formata da Hayden Payne, aka Phase Fatale, e Pablo Bozzi degli Imperial Black Unit. Combinando riferimenti come William S. Burroughs e J.G. Ballard, rispettivamente, il progetto funziona anche per esplorare la feticizzazione della tecnologia e del corpo e come il confine tra questi sia perennemente sfocato. Gli esseri umani vengono sempre più rimodellati e controllati dalla tecnologia moderna in uno stato abissale; nel frattempo, questa musica tecnologicamente realizzata può reinserire qualche emozione per cercare di far emergere una sensibilità e una connessione romantica.

Bozzi e Payne, entrambi con sede a Berlino, sono stati ai vertici del circuito techno industriale ed EBM negli ultimi anni e hanno condiviso il palco in numerose occasioni nei rispettivi progetti. Inoltre, Bozzi ha pubblicato il suo EP di debutto da solista con l’etichetta BITE di Phase Fatale all’inizio di quest’anno. Ma il loro amore reciproco per la musica e al di fuori di quella sfera è ciò che li ha uniti per formare questa alleanza. Tentando di sbarazzarsi degli stereotipi oscuri e autorevoli della scena musicale attuale che hanno contribuito a promuovere, Payne e Bozzi guardano alle loro influenze principali di synthwave, disco e techno  per tracciare un nuovo percorso come pionieri della musica  del corpo.

Spritzkrieg EP” presenta 3 tracce che servono solo come da anteprima di ciò che seguirà nel loro album completo per il 2021. Ogni canzone serve come una visione della miriade  di sottogeneri che stanno esplorando: dal prototipo di Francoforte e techno alla guida di italo disco e nuovo beat per soffocare l’elettronica sull’orlo dell’ambient Warp anni ’90. Entrambi musicisti formati, Soft Crash riporta la melodia all’ovile, creando ganci intelligenti e malinconici combinati con un ritmo sensuale e pulsante. Può trasmettere le emozioni degli artisti in un modo pittoresco che solo le parole stesse non possono. Musica che si adatterebbe perfettamente nelle più grandi sale techno underground così come nelle più squallide serate in discoteca.

Leggi anche i nostri approfondimenti sulle altre recenti release di Phase Fatale, rispettivamente su Khidi e Ostgut Ton.