sixty − = 55

Il ROBOT si appresta a tornare protagonista della scena musicale elettronica italiana e lo fa presentando una prima e raffinata selezione di artisti: scopriamola insieme!

Al via la tredicesima edizione del ROBOT 2022, festival bolognese che torna come di consueto nella storica venue del palazzo Re Enzo, e lo fa svelando una prima parte della line-up davvero molto interessante.

Dall’etereo Ben Frost ai ritmi frenetici del back-to-back firmato Skee Mask & Zenker Brothers, passando dai fenomeni del momento Lyra Pramuk e Lorraine James ai promettenti Carmen Villain e TSVI senza dimenticare artisti del calibro di Carolina Barbieri, Miss Kittin & The Hacker, Pantha Du Prince, Courtesy, la prima tranche di guest selezionati ci ha lasciato davvero a bocca aperta.

ROBOT line up

Il ROBOT, festival internazionale nato dal progetto dell’Associazione Culturale Shape sostenuto da Ministero Della Cultura – Direzione Generale Spettacolo dal Vivo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, torna a celebrare la musica elettronica e le arti digitali. Per vivere a parole l’esperienza del festival, ecco a voi l’introduzione all’evento del direttore artistico, Marco Ligurgo:

“La volontà precisa di questa edizione di ROBOT è rimettere la musica al centro lasciando che si riappropri appieno dei suoi spazi e del suo pubblico dopo le limitazioni degli ultimi due anni. Da qui, nasce una ricerca artistica comprendente un pluralismo espressivo proveniente da ogni angolo del globo, capace di affascinare gli appassionati e di far vivere un’esperienza unica a chiunque abbia voglia di divertirsi ed abbandonarsi alle sensazioni dell’arte e della musica”.

L’obbiettivo è chiaro: tornare ad essere protagonisti della scena musicale elettronica del nostro paese, mettendo al centro i suoi fans ed offrire un’esperienza musicale unica.

Attraverso queste parole il ROBOT conferma la sua vocazione a essere un festival che invita il pubblico a compiere, insieme ai musicisti, l’ultima parte del percorso, il “miglio verde” che riannoda i fili della relazione tra chi fa e chi gode della musica.
Per rimanere aggiornati su tutte le ultime nostra news vi invitiamo a cliccare QUI. Per tutte le informazioni sul ROBOT, vi invitiamo invece a visitare la sua pagina ufficiale.

 

Vito D’Alessandro