forty five + = forty eight

Oggi su Parkett vi facciamo ascoltare in anteprima la nuova traccia di CJ Jeff e Robert Owens in uscita su Circus Recordings il prossimo 30 luglio.

Circus Recordings arricchisce il suo catalogo attraverso una collaborazione tra passato e futuro dell’house music. La label di Liverpool, guidata dal 2009 da Yousef Circus, è nata in parallelo con gli eventi Circus. In breve tempo è riuscita a conquistarsi una credibilità in tutto il mondo.

Navigando nelle sonorità sfumate tra house e techno. Raccogliendo nel suo catalogo tantissimi nomi di fama mondiale. Da Hot Since 82 a Carl Cox, da Steve Lawler a Marco Carola, da Reboot a Sven Vath. Apice della produzione musicale di successo di Circus è stato l’Ep del 2013 di Green Velvet.

“Bigger Than Prince” è diventato infatti un pezzo riempi pista mondiale, che ha consacrato ulteriormente il lavoro di Yousef Circus.  Per i dieci anni della label inoltre Yousef ha realizzato una speciale playlist che ripercorre il cammino musicale degli ultimi anni, riflettendo le diverse sfaccettature musicali della label inglese.

“Two Step Ahead” , la premiere di oggi su Parkett, è un incontro tra generazione passata e futura dell’house music.

CJ Jeff, producer greco fondamentale per l’avanzamento della scena house in Grecia, anche grazie al suo club ad Atene Dybbuk, ritorna su Circus mantenendo fede al suo stile musicale. Più che un sound prestabilito, un “attitude” in cui la bassline è l’elemento cardine di ogni traccia, in cui si inseriscono melodie e voci.

Quando Yousef ha sentito la strumentale di CJ Jeff di Two Step Ahead è rimasto colpito proprio dalla potenza e dalla forza del ritmo e della progressione pazzesca del brano. Per portare la traccia ad un altro livello era necessaria una parte vocale altrettanto potente e d ‘impatto.

E chi, se non una delle voci storiche dell’house music? Robert Owens. L’ex voce degli Fingers Inc, ha costruito una carriera leggendaria, diventando “la voce” per l’house music, grazie anche alle collaborazioni con Frankie Knuckles, Satoshi Tomiie e David Morales.

Robert appoggia la sua voce sullo sviluppo della traccia, con la sua voce inconfondibile che segue perfettamente il crescendo del pezzo. Sample vocali e cori black, circoscrivono la melodia che mantiene il suo stile progressive moderno ma allo stesso tempo riprende i canoni dell’house music più classica.

L’operazione di fusione tra passato e futuro si compie senza snaturare nessuno dei due artisti che trasportano la loro musica in una dimensione contemporanea, con un brano che scalda la pista e rappresenta la personalità colorata e varia di Circus Recordings.

“Avere una chiara comprensione e visione di chi sono e cosa voglio restituire alla vita, la mia ragione e il mio scopo ora e in futuro, nel miglior modo possibile per non essere mai bloccato dalle opinioni degli altri, non permettere a nessuno di fermarmi dal darti sempre amore incondizionato, stare due passi avanti nel pensiero e raggiungere sempre i desideri che sono avanti, questo mi tiene sulla strada giusta.”

Per Robert Owens, i famosi “Two Step Aheads” stanno nella volontà di continuare a percorrere la sua strada nella musica, senza condizionamenti o barriere. In attesa di poterla ballare, vi lasciamo qui la traccia. Buon ascolto!