ninety six − 95 =

Il primo album di DVS1 “Beta Sensory Motor Rhythm” verrà pubblicato da Axis Records il prossimo 1 dicembre 2020.

Come già aveva promesso pochi mesi fa, Jeff Mills continua con il suo progetto volto ad allargare la famiglia di Axis Records, dando la possibilità a numerosi artisti di pubblicare la propria musica su una delle etichette più celebri a livello mondiale. Dopo aver lanciato le produzioni di artisti come Terrence Dixon, Jonas Kopp e Johannes Volk, la storica casa discografica americana è pronta ad accogliere il primo album di DVS1.

DVS1, pseudonimo di Zak Khutoretsky, è un artista decisamente interessante. Personaggio eclettico, fortemente legato alla club culture nella sua forma più autentica e pura, inizia il suo percorso artistico negli anni ’90 a Minneapolis. Il suo animo ribelle lo porta ad entrare in contatto con la rave culture dell’epoca, che diventa una vera e propria fonte d’ispirazione per il suo futuro. DVS1 inizia a sua volta ad organizzare i suoi primi eventi, puntando su sonorità originali ed un sound system con pochi rivali.

Nel 1996 nasce HUSH, un progetto che comprende sia una sezione relativa all’organizzazione di eventi, sia una sezione dedicata alla produzione musicale, HUSH Records. Negli anni successivi, la fama e il prestigio di DVS1 crescono così tanto da fargli guadagnare la residenza al leggendario Berghain/Panorama Bar, oltre che a collaborare con Ostgut Ton.

Nel 2015 lancia “The Wall of Sound“, un progetto artistico che rimpiazza il DJ con un muro di casse  ispirato ai sound system dei rave party. L’obiettivo è quello di valorizzare al massimo la parte sonora, offrendo un evento libero da mode ed unico nel suo genere.

Per quanto riguarda la parte relativa alla produzione musicale, “Beta Sensory Motor Rhythm” è il primo album in assoluto per l’artista statunitense. Le informazioni a riguardo sono ancora poche, ma è verosimile aspettarsi un album ricco di sonorità dure e potenti influenzate dalla rave culture.

Per saperne di più sugli ultimi lavori di Axis Records, casa discografica che distribuirà l’album, leggi uno dei nostri articoli qui.