sixty two + = 72

James Ruskin, pilastro della scena techno internazionale, ci fa ascoltare in assoluta anteprima su Parkett la traccia “Nurk”che fa parte dell’Ep in uscita il prossimo 29 agosto sulla label messicana ANAØH.

James Ruskin è una figura leggendaria. Dal 1991, anno di inizio della sua carriera, ad oggi, il suo contributo alla formazione della scena techno inglese assume un valore inestimabile. Ruskin è riuscito a reinterpretare la techno di Detroit, dandole nuova luce, attraverso veriegate influenze musicali. Dall’electro all’hip hop, dalla techno industrial alla minimal. Dentro il suo repertorio ogni suggestione trova senso compiuto.

Con la fondazione nel 1996 della Blueprint Records, James ha costruito a fine anni ’90 gli orizzonti musicali della techno europea. Riuscendo a conquistare l’amore e la fiducia del pubblico berlinese, che ha presto adottato musicalmente il pioniere techno londinese.

Nel suo percorso di scoperta e incessante ricerca sonora, James Ruskin insieme all’altra leggenda techno per eccellenza Ben Sims, diventa il protagonista della serie annuale ANAØH INVITES. I due, insieme ai padroni di casa Fixon e Dig-It, hanno presentato il nuovo Ep di 4 tracce della label messicana.

ANAØH, nata nel 2016 in Messico, unisce la visione di alcuni degli artisti techno più incisivi degli ultimi anni, ad un concept artistico ispirato dalla natura e dai suoi suoni. Un ossimoro apparente, in cui suoni industriali e paesaggi, dipingono uno scenario musicale inedito. Contrasti sonori che diventano espressione artistica da cui lasciarsi trasportare in un viaggio inedito verso forme nuove di bellezza.

L’Ep rappresenta, attraverso i 4 brani, una via di fuga dallo scenario scomodo e soffocante della città, verso le manifestazioni naturali e la loro incontrollabile materializzazione visiva e sonora.

“Nurk”, traccia firmata da James Ruskin, apre l’Ep e inaugura l’inizio del viaggio. Oltre a segnare un ulteriore step evolutivo nel concetto di techno, vengono conservati gli ingredienti musicali preferiti dall’artista britannico. Bassline chiara e definita, groove ingombranti ed incombenti, linee melodiche taglienti e incisive. Potete ascoltare qui sotto il brano in esclusiva.

 

 

L’Ep prosegue con la traccia del padrone di casa Dig-It “Nonlocality”, al secolo Eduardo Dominguez.  Il dj messicano, appassionato e profondo studioso a livello di sound design, ci trasporta dentro atmosfere scure ed affascinanti. Il lato B1 si apre con il secondo ospite d’onore Ben Sims, che nella sua “Punching Up” lascia protagonista assoluta la cassa dritta che accompagna una melodia febbrile ed incalzante.

Fixon chiude l’Ep con “Life Puzzle”, con una traccia stratificata che racchiude il suo stile caratterizzato da tagli ipnotici e bassline trascinanti. ANAØH festeggia i suoi sei anni di attività, costruendo un ponte tra scena europea e messicana. Potete preordinare il disco qui.